Setup Menus in Admin Panel

Contataci per informazioni:

Produzione con metodo biologico

(DM 22/01/14 PAN e DGR 337/15 e s.m.i.)

CODICE CORSO B1 SA

Ore corso: 100

Inizio Corso: 22/03/2022
Termine Corso: 30/04/2022.

DATA ESAME: DA STABILIRE

Orario delle Lezioni: Da stabilire

Modalità di svolgimento: Le prime 50 ore si terranno in modalità DAD mentre le altre 50 saranno svolte con  visite guidate presso aziende del settore.

PER ISCRIVERTI CLICCA QUI

 

Descrizione

Con il termine di bioagricoltura ci si riferisce a sistemi di coltivazione e allevamento che riducono al minimo indispensabile il ricorso a prodotti chimici e sviluppano invece l’agricoltura come sistema biologico valorizzandolo anche come patrimonio culturale.
Compito principale dei partecipanti al percorso formativo sarà quello di trasmettere la cultura e la tecnica di un nuovo modo di utilizzare le risorse naturali in agricoltura, con un maggiore rispetto dell’ambiente, ma anche il recupero di tradizioni e usanze del passato.
Lo scopo del corso sarà la pianificazione dell’attività produttiva dell’azienda orientandola in senso ambientale.

Il corso è finalizzato a fornire ai partecipanti la conoscenza di base della storia che sottende al “metodo biologico” e la normativa europea e nazionale, affinchè sia compreso il significato corretto del metodo e del termine “”biologico” e dell’uso che se ne può fare. La finalità del corso sarà oltretutto quella di fornire indicazioni sui documenti di certificazione e dei sistemi informatici, nazionali e regionali, per la gestione delle notifiche e dei Programmi Annuali di Produzione.

MODULO N.

TITOLO DURATA
IN ORE
Erogazione modalità in aula (frontale/teoria e non frontale/esercitazioni Casi studio,..) Erogazione modalità fuori aula in ore (Visita/viaggio)*
1 L’agricoltura biologica: elementi introduttivi e aspetti tecnico-produttivi 30 10 20
2 Metodo Biologico: Leggi e Normativa 30 20 10
3 Le produzioni biologiche (orticoltura, frutticoltura, vivaismo orticolo, zootecnica) 30 10 20
4 S.I.B. Sistema Informativo Biologico 10 10 0
TOTALE 100 50

50

 

Programma:

  • L’AGRICOLTURA BIOLOGICA: ELEMENTI INTRODUTTIVI E ASPETTI TECNICO-PRODUTTIVI
  • METODO BIOLOGICO: LEGGI E NORMATIVA

  • LE PRODUZIONI BIOLOGICHE (ORTICOLTURA, FRUTTICOLTURA, VIVAISMO ORTICOLO, ZOOTECNICA)
  • S.I.B. SISTEMA INFORMATIVO BIOLOGICO

Introduzione

Il Corso di “Produzione con metodo biologico”, fa parte degli interventi formativi relativi al programma di sviluppo rurale 2014-2020.

Il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 è il principale strumento messo in campo dalla Regione Campania per favorire lo sviluppo dell’Agricoltura e dei territori rurali, grazie ad una dotazione finanziaria di circa 1.836 milioni di euro, di cui 1.110 milioni di risorse comunitarie (a valere sul FEASR/Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Surale) e 726 milioni di risorse nazionali e regionali.

Nel ciclo di programmazione 2014-2020 tutti i fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE), compreso il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR), concentrano il loro sostegno sul raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020: promuovere una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.
I fondi SIE sono coordinati nell’ambito di un Quadro Strategico Comune (QSC) e, a livello nazionale, dall’Accordo di Partenariato, che rappresenta il quadro di riferimento per garantire la coerenza della specifica programmazione FEASR e il coordinamento e l’integrazione con le azioni degli altri fondi SIE.
Con il regolamento (UE) n. 1305/2013 l’Unione Europea ha individuato 6 priorità e 18 focus area dello sviluppo rurale e ha chiesto agli Stati Membri di definire la strategia, per affrontare i fabbisogni individuati per ogni priorità e focus area, e le relative dotazioni finanziarie.

  1. I fabbisogni emersi in Campania sono stati declinati nelle sei priorità d’intervento dello sviluppo rurale individuate dall’Unione Europea con Regolamento (UE) n. 1305/2013:
  2. Promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali
  3. Potenziare la redditività delle aziende agricole e la competitività dell’agricoltura, promuovere tecnologie innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste
  4. Promuovere l’organizzazione della filiera agroalimentare, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo
  5. Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura
  6. Incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale
  7. Adoperarsi per l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

Ciascuna priorità prevede più focus area, che rappresentano i pilastri su cui poggia la strategia del PSR. Infatti, a ciascun focus area, è assegnato un obiettivo specifico (target) che dovrà essere realizzato.
Nello specifico la Tipologia di intervento riguarda la Misura 01 – Sottomisura 1.1.1 – Sostegno ad azioni di formazione professionale e acquisizione di competenze.

L’obiettivo è quello di migliorare le competenze degli operatori del settore agricolo, alimentare e forestale, dei gestori del territorio e delle PMI operanti nelle zone rurali.

Gli interventi formativi previsti sono:

  • CONSEGUIMENTO DEL CERTIFICATO DI ABILITAZIONE ALL’ACQUISTO E UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI (DM 22/01/14 PAN E DGR 337/15 E S.M.I.);
  • GESTIONE MANAGERIALE DELL’IMPRESA AGRICOLA durata 100 ore;
  • TECNOLOGIE PER IL COMPARTO LATTIERO CASEARIO durata 100 ore;
  • PRODUZIONE CON METODO BIOLOGICO durata 100 ore;
  • UTILIZZO DEGLI SCARTI NEL SETTORE OLIVICOLO durata 100 ore.

I destinatari degli interventi formativi, sono:

  • Addetti dei settori agricolo, alimentare e forestale, e addetti (operai agricoli e forestali) dei gestori del territorio sia pubblici che privati, che operano nel campo della gestione del territorio rurale e delle sue risorse primarie, potenzialmente eleggibili quali beneficiari di altre misure del Programma di Sviluppo Rurale (18-65 anni);
  • Giovani agricoltori che si insediano in azienda per la prima volta beneficiari dell’aiuto di cui alla M06 tipologia d’intervento 6.1.1 e i beneficiari della misura 4.1.1 e 4.1.2 del PSR Campania 2014/2020 e imprenditori agricoli (18-40 anni) già insediati.

 

La partecipazione è completamente gratuita in quanto beneficia dei contributi della misura M01 del PSR Campania 2014-20 – FONDI FEASR

21 STUDENTI ISCRITTI

LOGO-CSM-SERVICE 2019

CSM Service

C.S.M. Service - Cooperativa Sociale mista ONLUS iscritta al Registro Prefettizio come Cooperativa Sociale di tipo A e B ai sensi della legge 381/91 si è costituita nel 1997. Investire nella "Qualità dei servizi alla persona, nel continuo aggiornamento professionale, e nello sviluppo dell'Impresa Sociale".

Chi è Online

Al momento non ci sono utenti online
top
© csm service 2019 | credits w3
X
Vai alla barra degli strumenti